Prof.ssa Alessandra Bellicoso

Nome: Alessandra
Cognome: Bellicoso
Qualifica: Professore Associato
Settore Scientifico Disciplinare: ICAR/10 (Architettura Tecnica)
Struttura di afferenza: Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile – Architettura, Ambientale
Email: alessandra.bellicoso@univaq.it
Telefono Ufficio: +39 0862 43.4133
Fax Ufficio: +39 0862 43.4143
ELENCO CORSI

 

CURRICULUM SCIENTIFICO

Docente di Progetto degli elementi costruttivi nell’edilizia nel Corso di laurea in Ingegneria Civile e di Architettura Tecnica e Tipologie Edilizie nel Corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura , Facoltà d’Ingegneria, Università dell’Aquila.

È professore associato di Architettura tecnica (ICAR 10) ed è membro del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca “Recupero, progetto e tutela nei contesti insediativi e territoriali di elevato valore ambientale e paesistico” presso l’Università dell’Aquila.
Si è laureata in Ingegneria Civile-Edile presso l’Università degli Studi dell’Aquila e ha conseguito il Dottorato di ricerca in “Ingegneria Edile: Architettura e Costruzione” presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.
L’attività di ricerca e di progettazione affronta, nel campo dell’architettura e delle tecniche costruttive, le problematiche relative alla conservazione e al recupero del patrimonio edilizio esistente, con particolare riferimento all’edilizia storica di base e alla produzione architettonica del primo Novecento.
Attualmente è impegnata, come componente dell’unità operativa coordinata dal prof. Luigi Zordan, nelle ricerche “Procedimenti innovativi di progettazione ed esecuzione per il recupero dell’edilizia storica in zona sismica” (R.R.I.A. 2001) e “Tutela e valorizzazione dell’edilizia di base nei contesti storici dell’Abruzzo: caratteri, tecniche e tipologia” (P.R.I.N. 2004).
Ha partecipato, nel gruppo coordinato dal prof. Luigi Zordan, agli studi preliminari per il progetto di riqualificazione dell’ex ospedale S. Salvatore destinato a nuove sedi per l’Università (2002) e allo studio di un “Sistema aperto per aule universitarie” (2003).
Tra le principali pubblicazioni si ricordano: Fabbriche del primo Novecento a L’Aquila: l’evoluzione delle tecniche, Tesi di Dottorato, 2001, coordinatore prof. S. Poretti, tutor prof. L. Zordan; La casa in pietra arenaria. Modalità costruttive e processi evolutivi: il caso di Laturo, in AA.VV., Le tradizioni del costruire della casa in pietra: materiali tecniche modelli e sperimentazioni, Gruppo Tipografico Editoriale, L’Aquila 2002, pp. 167-250; Tradizione costruttiva e risorse ambientali. La casa in pietra e gli insediamenti rurali nell’area dell’arenaria. III. Uomo, ambiente, paesaggio, in M. Centofanti, E. Burri (a cura di), Il Parco Naturale del Gran Sasso d’Italia e dei Monti della Laga, Carsa Edizioni, Pescara 2002, pp.226-227; Riqualificazione costiera e recupero integrato delle aree interne: il caso Abruzzo, in La riqualificazione delle coste del Mediterraneo fra tradizione, sviluppo e interventi sostenibili, Atti del convegno internazionale CITTAM 2003 (Napoli, 26-28 giugno 2003), Arte Tipografica Editrice, Napoli 2003, pp. 207-216, in collaborazione; Il Nuovo Manicomio Provinciale di Aquila, in Spazio Funzioni Salute, Preprint del convegno internazionale (L’Aquila, 5 maggio 2000), in corso di stampa; Le tradizioni costruttive: dalla storia delle tecniche alla conservazione attiva, in Atti del Congresso Ar.Tec. (Roma, 3-4 dicembre 2004), in collaborazione, in corso di stampa.