Prof. Aldo Benedetti

Nome: Aldo
Cognome: Benedetti
Qualifica: Professore associato
Settore Scientifico Disciplinare: ICAR/14 (Composizione Architettonica e Urbana)
Struttura di afferenza: Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile – Architettura, Ambientale
Email: aldo.benedetti@univaq.it
Telefono Ufficio: +39 0862 43.4137
Fax Ufficio: +39 0862 43.4143
ELENCO CORSI

 

CURRICULUM SCIENTIFICO

Docente titolare del Corso di Architettura e Composizione Architettonica 1 nel Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura, Facoltà di Ingegneria, Università dell’Aquila.
È professore associato, titolare dell’insegnamento di Architettura e Composizione Architettonica (ICAR 14) nel corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura dell’Università dell’Aquila, dove ha tenuto anche il corso Caratteri Distributivi degli Edifici (1992-1998).
Dal 1995 insegna presso l’Accademia Internazionale per le Arti e le Scienze dell’Immagine dell’Aquila.
Prima di entrare nei ruoli universitari ha svolto attività di progettazione e ricerca come architetto della Soprintendenza B.A.A.S. per l’Abruzzo (1978-1983).
Docente in workshop internazionali di progettazione architettonica in Italia e all’estero presso l’Université de Cergy-Pontoise, la South China University of Technology di Canton, la Shibaura University di Tokyo, la Pontificia Universidad Católica Madre y Maestra di Santiago della Repubblica Dominicana; ha tenuto seminari e lezioni nell’ambito di master e dottorati di ricerca.
Invitato da istituzioni universitarie e da enti di ricerca a tenere conferenze e lezioni (VUVA di Praga, l’Ecole d’Architecture Paris-Val-De-Seine, la Faculté Polytechnique de Mons), è stato relatore in convegni e ospite di trasmissioni radiofoniche concernenti l’architettura.
Le sue ricerche sono principalmente rivolte al progetto dell’architettura moderna e contemporanea, in particolare nel rapporto con i contesti storici e paesaggistici. Altri campi d’interesse riguardano le questioni tipologiche e del linguaggio.
È stato coordinatore e membro di gruppi di ricerca su progetti d’interesse nazionale e internazionale come quello finanziato dalla Comunità Europea nel quadro dei programmi Asia-Link sulle problematiche del patrimonio architettonico ed urbanistico in Europa ed in Asia.
È consulente di società di ricerca su programmi commissionati dal C.E.R.-Ministero LL.PP e curatore di mostre di architettura.
Autore di articoli e saggi pubblicati su riviste d’architettura italiane e straniere come “L’Architettura. Cronache e storia”, “Arquitectos”, “AU. Arredo Urbano” (di cui è stato redattore), “Artinumbria”, “Casa Vogue”, “Controspazio”, “Costruire”, “L’Industria delle Costruzioni”, “L’Ingegnere Italiano”, “Edilizia Popolare”, “Rassegna d’Architettura e Urbanistica”, “Techniques & Architecture”.
Ha pubblicato per i tipi di Zanichelli, Artemis, Gustavo Gili, Skira e Liguori.
Diversi suoi lavori sono stati pubblicati ed esposti in mostre in Italia e all’estero. Il progetto “Omaggio a Licini” ha ricevuto il premio nella prima edizione del concorso internazionale EUROPAN sulla residenza e nuovi modi di vita (1989).
Su incarico dell’Ateneo ha progettato edifici per la didattica e ricerca destinati alle diverse facoltà.
Tra le principali pubblicazioni si ricordano: L’architettura della tecnologia, in “Industria delle Costruzioni”, 168, 1985, 6-82; Norman Foster, Zanichelli, Bologna 1988 (Artemis, Zürich 1990; Gustavo Gili, Barcelona 1995); L’architecture italienne entre incertitude et espoir, in “Techniques & Architecture” 383, 1989, 132-135; Oltre il deserto. La rinascita dello spazio pubblico nella provincia francese, in. “AU Arredo Urbano”, 30/31, 1989, 58-73; Polimorfismi anticlassici dello spazio metropolitano londinese, in L. Di Michele (a cura di), Londra e le altre. Immagini della metropoli di fine Ottocento, Liguori, Napoli 2004.