Prof. Renato Teofilo Giuseppe Morganti

Nome: Renato Teofilo Giuseppe
Cognome: Morganti
Qualifica: Professore ordinario
Settore Scientifico Disciplinare: ICAR/10 (Architettura Tecnica)
Struttura di afferenza: Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile – Architettura, Ambientale
Email: renato.morganti@univaq.it
Telefono Ufficio: +39 0862 43.4135
Cellulare di servizio: +39 335.819.0145
Fax Ufficio: +39 0862 43.4143
ELENCO CORSI

 

CURRICULUM SCIENTIFICO

Docente titolare del corso di Architettura Tecnica 1 e docente supplente del corso di Recupero e conservazione degli edifici presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila, Corso di Laurea specialistica a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura U.E.
È professore ordinario in Architettura Tecnica (ICAR 10) presso l’Università dell’Aquila ed è membro del collegio dei docenti del Dottorato in Ingegneria Edile-Architettura presso la stes-sa Facoltà. Dottore di Ricerca in Ingegneria Edile (“La Sapienza”, 1991), ha conseguito la laurea in Ingegneria Civile-Edile presso la Facoltà di Ingegneria dell’Aquila, dove è stato ri-cercatore (1990-98). Ha insegnato in qualità di Professore Associato e Professore Straordinario presso il Politecnico di Torino (1998-02) e la Facoltà di Ingegneria di Cassino (2002-06). Dal. 2002 al 2004 ha tenuto seminari e svolto ricerche in Finlandia presso l’HUT e l’IIC. È ideatore della rubrica Il progetto di recupero: oltre il dettaglio e fa parte del comitato scientifico di riviste a carattere nazionale.
La ricerca di progetto ha riguardato la partecipazione a concorsi e la pubblicazione di opere in atti di convegni, riviste e monografie di architettura, costruzione, restauro e recupero. Si se-gnalano: “l’ARCA” (1997, 116; 2001, 155), “Detail“ (1998, 4), “The Architectural Review” (1998, 1221), “Modulo” (1998, 245; 2000-01, 267); “Deutshe BauZeitschrift” (2001, 12), “Costruzioni metalliche” (2002, 4), “L’architettura cronache e storia” (2004, 585-6), “Recupe-ro&Conservazione” (1998, 23; 2001, 39; 2004, 59), ”Recuperare”, (1999, 10; 2001, 20; 2005, 43), “Restauración&Rehabilitación”, (2005, 43), “ARKOS” (2005, 12), “Europ’A acier archi-tecture”(2006, 2); R. Lione, Il legno. Caratteristiche tecniche e progettazione, Roma, Carocci, 2002; K. J. Haberman, Staicases. Design and construction, Basel, Birkhäuser, 2003; J. Gaspari, La costruzione metallica nel recupero, Milano, BE-MA editrice, 2006.
Le principali linee di ricerca sviluppate in ambito internazionale, nazionale e locale hanno ri-guardato l’architettura e le tipologie edilizie nella produzione contemporanea, la storia della costruzione moderna in Italia, la lettura tipologica e il progetto dei centri minori d’Abruzzo, l’innovazione tecnologica nell’architettura sostenibile.
Tra le principali pubblicazioni di cui è autore o coautore si segnalano: Le tradizioni del co-struire della casa in pietra: materiali, tecniche, modelli e sperimentazioni, L’Aquila, Editrice Futura, 2002; L’architettura INA CASA 1949-1963. Aspetti e problemi di conservazione e re-cupero, Roma, Gangemi, 2003; Architettura finlandese, “L’Industria delle costruzioni”, 370, 2003; Large roofs, large spaces. Suspended cable roofing in Italy 1948-1970, in Costruction History, Proceedings of the First International Congress (Madrid 2003), vol. III, Madrid, Isti-tuto Juan de Herrera, 2003; Beyond interrupted architecture. Themes and results of Europan Italy competitions, in Housing: Process&Product, XXXI IAHS World Congress (Montreal, Canada 2003), CD-ROM, 2003; Sustainability of the Housing Project, in XXXII IAHS World Congress (Trento 2004), CD-ROM, 2004; Tecnologie ed Eterotopie. Accumulazione funzio-nale nelle coperture degli spazi museali contemporanei, in Museums Merely Buildings for Culture?, International Symposium (Napoli 2005), CD-ROM, 2005; Reintegrare per recupe-rare: il caso della Rocca Caetani a Trevi nel Lazio, in Colloqui internazionali “Castelli e Città Fortificate” storia, recupero, valorizzazione – Luci tra le rocce”, (Salerno 2004), Firenze, Ali-nea, 2005.